Una vera e propria staffetta di solidarietà che coinvolge tutta la Regione Puglia, con l’obiettivo di regalare sorrisi a centinaia di bambini che vivono situazioni di disagio.Nei centri commerciali Mongolfiera parte la grande raccolta solidale di giocattoli, dal 7 dicembre fino al 23 dicembre nelle gallerie che hanno aderito al progetto sarà possibile lasciare giocattoli nuovi o in ottime condizioni nelle postazioni predispposte.

Ad allestirle ci pensano la onlus A.Ge.B.E.O e Amici di Vincenzo, per il centro commerciale Mongolfiera Bari Santa Caterina, la sezione locale della Croce Rossa per Mongolfiera Bari Japigia, l’associazione L’arcobaleno nel cuore per Mongolfiera Taranto, la onlus A.S.F.A Puglia per Mongolfiera Bari Pasteur, le associazione Scartoff, L’arte del sorriso e Crocevia dei Mondi per Mongolfiera Barletta, l’associazione Ciao Bambini per Mongolfiera Foggia, la sezione locale della Croce Rossa e l’associazione IdeAmo per Mongolfiera Andria. Tutti i giocattoli raccolti saranno donati a case-famiglia, parrocchie e complessi familiari disagiati che gravitano attorno alle associazioni e onlus coinvolte.

“I minori hanno diritto ad essere rispettati ed affiancati nel loro viaggio verso l’età adulta” – afferma Ludovico Abbaticchio, Garante dei minori, infanzia e adolescenza della Regione Puglia – “Oggi come non mai c’è bisogno di adulti preparati e sensibili che si interessino della salute dei bambini, in maniera seria e delicata. Questo progetto è straordinario perché dimostra come settore profit e no-profit possano collaborare insieme per il benessere della famiglia e di tutta la comunità. Il gioco è uno degli strumenti utili ad educare il fanciullo ad un percorso di fantasia e progettualità. Grazie alla stretta collaborazione con le associazioni sarà possibile riutilizzare migliaia di giocattoli che probabilmente non venivano più usati, da altri bambini più fortunati”.

I centri Mongolfiera, oltre ad essere promotori dell’iniziativa, contribuiranno attivamente alla campagna di raccolta attraverso la donazione delle Pigotte, simbolo di Unicef Italia e icone rappresentative per eccellenza dei progetti solidali dedicati al mondo dell’Infanzia.

“UNICEF Italia celebra il 30° anniversario della Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. In questi 30 anni è stato determinante l’impegno di UNICEF per migliorare la vita di bambini, bambine e adolescenti, per aumentare le loro possibilità di sopravvivenza, sperare nella realizzazione di un progetto di vita migliore, godere appieno dei propri diritti” spiega Giovanna Perrella, Presidente Comitato Unicef Puglia.

“Nonostante la diffusione della Convenzione abbia contribuito a cambiare la percezione sull’infanzia e l’adolescenza, garantendo a bambini e ragazzi un nuovo protagonismo – ha aggiunto – ancora lungo e arduo è il cammino da percorrere. Il progetto Dona un giocattolo, regala un sorriso che si svilupperà nei centri commerciali Mongolfiera, nella sua semplicità racchiude un insieme di valori. La donazione di una Pigotta è l’espressione di un percorso virtuoso. La piccola bambola di pezza di Unicef nasce, infatti, nelle case, molto spesso da mani di bambini che si accompagnano con le mani più adulte di una mamma o di una nonna, per andare a portare un sorriso ai piccoli che la riceveranno in dono ed una speranza di vita a quelli che vivono nei Paesi più dimenticati di questo nostro Pianeta”.

Alla presentazione dell’iniziativa c’erano Vito Magarelli, Direttore Area Puglia-Basilicata Coop Alleanza 3.0, Ludovico Abbaticchio, Garante dei Minori, Infanzia e Adolescenza della Regione Puglia,  Stefano D’Errico, Senior Project Manager di Svicom, Alessio Giannone (in arte Pinuccio), Charity Ambassador dell’iniziativa e Giovanna Perrella, Presidente Comitato Unicef Puglia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here