Il parroco della Parrocchia Immacolata di Adelfia, don Salvatore, ha pensato di organizzare una cena equo-solidale, dove con un contributo di 10 euro i partecipanti mangeranno il pasto dei meno fortunati. “Siamo in un periodo dove si cerca il locale dove mangiare bene e tanto spendendo poco. Per questo motivo ho pensato di organizzare una cena dove si capirà realmente come vivono i meno fortunati e nel frattempo raccogliere i soldi da spedire alle Missioni”.

Un pugno di riso, una patata bollita, un’insalata, un pugno di arachidi e acqua del rubinetto. questo è il menù della serata che si terrà il 20 ottobre nei locali di Largo Castello ad Adelfia. “Una lunga tavolata dove insieme ai fratelli di altre nazionalità e religioni cercheremo di dare un contributo ai meno fortunati”.

Don Salvatore, in occasione della cena equo-solidale ha pensato di raccogliere utensili per l’agricoltura e irrigazione, materiale sanitario e scolastico, biciclette, strumenti musicali e arredi liturgici, da spedire in Burkina. “Tutto deve essere nuovo, non è giusto dare gli avanzi ai più bisognosi”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here