Si chiama “Cannonieri per la pace. Un goal per Tripoli”, è il torneo di calcio a 5 promosso dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra che ogni martedì sera, alle 21, dal 28 maggio al 25 giugno si disputerà a Bari sui campi del centro sportivo Olimpic Center, prolungamento via Caldarola, complanare tangenziale Sud, 8 a Bari.

Nei soli mesi di febbraio e marzo, la missione di supporto delle Nazioni Unite in Libia (UNSMIL) ha documentato 20 morti e 69 feriti durante la condotta delle ostilità in tutta la Libia, vittime civili che hanno preceduto l’attacco di Khalifa Hafter su Tripoli, iniziato il 4 aprile. Le ultime cifre dell’Organizzazione Mondiale della sanità sono di 510 morti e 2.467 feriti.

Per loro l’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra ha intitolato il torneo di calcio a 5 “Cannonieri per la pace. Un goal per Tripoli”. Siria, Libia, Yemen, Afghanistan, squadre simbolicamente rappresentative di altrettanti paesi dilaniati dalla guerra, insieme a Mediterraneo Senior e Mediterraneo Junior, formate dagli allievi del CIHEAM, l’Istituto Agronomico Mediterraneo, scendono in campo per dare un calcio ai conflitti bellici.

Promosso dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra, gode del Patrocinio dell’Università Aldo Moro di Bari e della Croce Rossa Italiana, da sempre impegnata sul fronte umanitario nei teatri di battaglia, con la collaborazione di Agebeo amici di Vincenzo onlus e Former Trainees Network del CIHEAM.

Il torneo conferma la collaborazione avviata lo scorso anno tra l’ANVCG e il CIHEAM, dove studiano ragazzi provenienti da tutto il mondo, i futuri dirigenti dei rispettivi paesi d’origine, che al ritorno in patria, insieme al bagaglio di esperienza, portano nel cuore l’impegno dell’Italia per la Pace.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here