Il 4 dicembre a Bari, presso l’Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” si terrà il congresso medico “Il Ginecologo ed il carcinoma della mammella”, organizzato dal prof. Gennaro Cormio e i dr.i Giulio Gargano e Francesco Giotta.

L’incontro sulle patologie oncologiche femminili vedrà affiancati gli oncologi ai grossi nomi della ginecologia barese col fine di analizzare gli aspetti della multidisciplinarietà nell’ambito della patologia oncologica, poiché lavorare in equipe è il presupposto per implementare un rapporto fatto di interscambi, confronti, suggerimenti e pareri.

Verranno presi in considerazione aspetti che vanno dall’alimentazione al rischio genetico con particolare riferimento alla mastectomia e ovariectomia profilattica passando al monitoraggio, in tutte le sue varie espressioni, delle terapie mediche ormonali che rappresentano oggi un cardine insostituibile delle terapie mediche del carcinoma mammario anche alla luce delle recenti novità in merito alle terapie integrative per i disturbi della menopausa indotta.

Al termine delle sessioni scientifiche, riservate ai soli addetti ai lavori, ci sarà un momento dedicato al ruolo della comunicazione tra medico e paziente con una tavola rotonda aperta al pubblico, dove le pazienti potranno affrontare alcune delicate problematiche quali il desiderio di una gravidanza dopo il percorso terapeutico, e la preservazione della fertilità.

L’iscrizione al congresso è gratuita, obbligatoria e a numero chiuso per 100 partecipanti. Per iscriversi al congresso bisogna inviare una mail a info@mecongress.org, la segreteria organizzativa comunicherà solo la non accettazione. Il congresso è valido per il conseguimento di 7 crediti formativi ECM.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here