I rapporti delle organizzazioni internazionali mostrano un costante aumento dei disastri come siccità, alluvioni e terremoti, ma anche attentati terroristici e sparatorie nelle scuole sono tra gli eventi che hanno provocato un’angoscia crescente in coloro che leggono sempre più spesso notizie come queste. Anche nel nostro Paese questi avvenimenti aumentano di continuo.

Naturalmente leggere queste notizie può essere molto scoraggiante, ma vivere in prima persona un disastro è un’altra cosa. I disastri possono colpire chiunque: essere preparati a fronteggiare un evento di questo tipo è un fattore determinante per sopravvivere.

Questo argomento è trattato nel numero di ottobre di una delle riviste più diffuse del mondo: la Svegliatevi! pubblicata dai Testimoni di Geova, che organizzano soccorsi in decine di paesi in caso di calamità. Oltre a indicare la preparazione come fattore chiave per sopravvivere, la rivista riporta alcuni utili suggerimenti che vengono adottati anche da molte delle organizzazioni che si occupano di gestione delle emergenze: per molte persone infatti è stato determinante – insieme ad altri fattori – seguire i consigli delle autorità quando viene ordinata un’evacuazione e avere pronto un kit di emergenza.

Svegliatevi! ha una tiratura di oltre 60 milioni di copie ed è disponibile in 118 lingue. È distribuita in tutto il mondo sia mediante il contatto diretto con il pubblico, sia, come avviene anche in Puglia, mediante espositori mobili collocati in diversi punti delle nostre città. La pubblicazione non è in vendita visto che viene distribuita nell’ambito di un’opera mondiale di istruzione biblica sostenuta mediante contribuzioni volontarie. È anche scaricabile, sempre gratuitamente, da www.jw.org , sito ufficiale dei Testimoni di Geova, fruibile in oltre 900 lingue, che contiene la risposta della Bibbia a domande ricorrenti e numerosi volantini, riviste, opuscoli e manuali per lo studio biblico, oltre a video e contenuti audio utili per tutta la famiglia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here