Partita ufficialmente la 64esima edizione del “Carnevale di Manfredonia”, manifestazione molto seguita che in città, come da tradizione, appassiona tutti quanti, grandi e piccini. I preparativi, fino all’ultimo momento, anche a manifestazione in corsa, impegnano da sempre gli studenti delle scuole cittadine nella scelta di un tema e nella realizzazione di vestiti in vista della Sfilata delle Meraviglie, il fiore all’occhiello del Carnevale Dauno. Nessuno vuole sfigurare.

Per le strade della città sfileranno tanti cavallucci marini. Questo “impone” il tema selezionato dall’istituto comprensivo “Croce-Mozzillo”. La scelta deriva dalla voglia dei protagonisti di sottolineare l’importanza che tale animaletto ha a Manfredonia. Esso, infatti, popolava un tempo il mare che bagna la città.

All’istituto comprensivo “Perotto-Orsini”, invece, l’idea è stata quella di riproporre il “mondo sommerso di Atlantide”. Per realizzare i vestiti, gli studenti hanno utilizzato materiali sia di prima mano, sia riciclati.

La Gran Parata partirà alle 10.30 da Viale Aldo Moro, proseguirà in Piazza Marconi, Via dei Celestini, Corso Manfredi e la Villa Comunale. La sfilata sarà accompagnata dalle Principesse del Carnevale, in concorso per il titolo che incorona la più bella, e dalla Banda Città di Manfredonia, la Banda e le Majorettes dell’Istituto Comprensivo “Giordani – De Sanctis”, le Bande degli Istituti Comprensivi “Croce – Mozzillo” e “Perotto – Orsini” e la Doemi Band.

La sfilata potrà essere seguita gratuitamente lungo tutto il percorso, al contrario di quanto accade in altre città. Per chi lo desidera, saranno allestite due tribune in piazza Marconi, a cui si accede previo il pagamento di 3 euro.

Ad aprire la Parata sarà l’Istituto Comprensivo di Zapponeta e Borgo Mezzanone con “Il Regno di Riciclandia”, per poi continuare con l’Istituto Comprensivo “Perotto – Orsini” e “Ze’ Peppe nel Mondo sommerso di Atlantide”, l’Istituto Comprensivo San Giovanni Bosco con “Acque, fuche, terre, arije”, l’Istituto Comprensivo “Don Milani Uno e Maiorano” e “L’Arte de cusi’ e l’arte de ricame’!”, l’Istituto Comprensivo “Croce -Mozzillo” con “I cavallucci marini, un tesoro perduto” ed infine l’Istituto Comprensivo “Giordani – De Sanctis” con “I sogni son Desideri”.

Il pomeriggio, però, subito dopo la carrellata delle Meraviglie, il centro storico della città di Manfredonia si trasformerà in un parco giochi a cielo aperto con “La città dei Balocchi”, la novità di quest’anno dedicata ai più piccoli e alle famiglie.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here