La festa vera e propria inizia il 7 maggio, ma il sipario sui riti in onore di San Nicola si apre oggi. Alle 18, dalla Basilica parte la procesione diretta in piazza Mercantile, che porterà i resti lignei della Cassetta della Traslazione attraverso numerose vie di Bari Vecchia. L’evento è organizzato dell Compagnia FormediTerre e dalle associazioni Militia Sancti Nicolai, I Figuranti di San Nicola e I Marinai di San Nicola.

I più devoti già sono in fibrillazione per ciò che succederà giovedì prossimo, giorno del sorteggio dei motopescherecci che dovranno ospitare il quadro e la statua del Santo patrono il 7 e 8 maggio prossimi. L’appuntamento, sempre alla Basilica, è alle 18. In quell’occasione la statua di San Nicola varcherà per la prima volta le porte della chiesa.

Appuntamento con la fanfara del comando scuole della Terza regione Aerea il 3 maggio. Inizio alle 20.30, ancora una volta in Basilica, cuore pulsante dei festeggiamenti. Il 5 maggio, alle 10, invece, è in programma la festa degli anziani, dei bambini e dei diversabili. Il borgo antico divenerà un grande villaggio medievale a partire dal 6 maggio. L’atmosfera sarà quella del 1087, con la possibilità di ammirare strade, corti e vicoli addobbati come un tempo e degustare prodotti locali.

E siamo al primo gorno del trittico, il 7 maggio. Si comincia alle 18, con la processione in mare del quadro di San Nicola alla Baia di San Giorgio. Preludio dell’atteso Corteo Storico, “La Caravella”. Partenza alle 20.30 dal Castello Svevo, per sfilare poi su corso Vittorio Emanuele, corso Cavour e il lungomare fino ad arrivare alla Basilica, intorno alle 22.30.

Il giorno dopo, l’8 maggio, è quello dedicato alle migliaia di pellegrini che arriveranno a Bari da buona parte del Sud Italia. Si comincia all’alba con le messe, la processione delle 7 e la Celebrazione Eucaristicca al Molo Sant’Antonio presieduta dall’arcivescovo di Bari e Bitonto Francesco Cacucci, insieme ad Adriano Bernardini, Nunzio Apostolico in Italia e San Marino. A seguire la tradizionale benedizione del mare e l’imbarco della statua di San Nicola, con rientro in serata. Alle 22 dell’8 e 9 maggio, immancabile lo spettacolo dei fuochi d’artificio.

Il 9 maggio, chiude i festeggiamenti la festa dei baresi, con il prelievo della Sacra Manna, alle 18 in Basilica. Alle 22 dopo lo spettacolo pirotecnico, quello musicale di Carla Bavaro Quintet in piazza Mercantile. Qualche giorno di pausa e poi San Nicola sarà pronto, il 22 maggio, ad accogliere i fedeli russi, che come ogni anno affolleranno Bari.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here