Sabato 19 luglio a partire dalle ore 20:00 il centro storico di Valenzano sarà teatro della quarta edizione di Saperi&Sapori, la manifestazione organizzata dal locale circolo ARCI l’ARCIpelago, con il patrocinio del Comune di Valenzano e dell’Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia.

La manifestazione valenzanese apre il cartellone regionale della Festa della Musica, contenitore diffuso di appuntamenti promossi rete dei circoli ARCI pugliesi.

Il tema. Il Consumo critico è il tema centrale della quarta edizione dell’evento: “Co.Co.Co., la Coscienza del Consumo Consapevole” contrappone all’acronimo emblema della precarietà dei nostri tempi – che non riguarda solo la sfera lavorativa ma anche le condizioni ambientali, la disponibilità di risorse naturali e la solidità dei valori che indirizzano le scelte globali e locali – un rinnovato spirito di autodeterminazione, nella speranza che questo possa rendere i quotidiani meccanismi decisionali finalmente sostenibili dal punto di vista sociale ed ambientale.
Consumo critico che parte da una riflessione sullo spreco delle risorse, soprattutto in campo alimentare. A questo proposito, hanno particolare rilievo la presenza degli stand informativi dell’Istituto Agronomico Mediterraneo (www.iamb.it) e di Action Aid Bari (www.actionaid.it/bari): un mondo globalizzato deve riconsiderare il giusto equilibrio delle risorse per potersi dire effettivamente sostenibile.
Gli spazi. Il centro storico di Valenzano – nel consueto itinerario che prevede come nodi centrali Largo San Benedetto, Largo Garibaldi e Piazza Padreterno – vedrà l’alternarsi di stand dedicati alle realtà che sul territorio pugliese già lavorano verso la formazione di un nuovo “pensiero consapevole” – ad oggi hanno già aderito l’Istituto Agronomico Mediterraneo, Action Aid Bari, Comitato Territoriale ARCI Bari, Canapuglia, Meta e ABAP, Associazione Biologi ed Ambientalisti Pugliesi -, a produttori locali e piccoli artigiani.
Il borgo si trasforma, quindi, in cassa di risonanza per tutte le piccole realtà – sociali e produttive – che parevano marginali rispetto alla vita quotidiana e che oggi traggono nuova linfa dalla conclamata insostenibilità dell’attuale sistema economico-finanziario.
La proposta culturale. ARCI vuol dire anche cultura ed intrattenimento: il “montaggio per attrazioni” prevede la presenza di numerosi artisti ad allietare la passeggiata fra le vie del centro storico. Sul main stage in Largo San Benedetto saliranno, alle ore 22:00, gli U’Papun, con il loro intreccio fra teatro e musica.
Il Castello baronale ospiterà una mostra a cura dalla bottega d’arte Atelier12 di Valenzano: ad esporre saranno gli allievi del corso di pittura organizzato dai “bottegai” Antonio Pasquale Prima e Davide Partipilo in collaborazione con l’ARCIpelago. Parteciperanno all’evento anche gli artisti Valentino De Luca e DualBit. Leandro Summo e Alessandro Vangi.
Accanto ai saperi, spazio ai sapori ereditati dalla “cultura contadina” valenzanese e dalla tradizione italiana: i ceci neri, piatto tradizionale locale, verranno accompagnati dalle ricette preparate dalle cuoche della ditta Perniola Alimenti di Valenzano, specializzata in alimenti artigianali biologici ed ecosostenibili.
A dissetare con gusto il pubblico della manifestazione ci saranno le birre – da 4 e per la prima volta 7 luppoli – del birrificio Angelo Poretti, note per la studio del giusto contrappunto con le ricette della tradizione e per la partnership con Alma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana.
“Saperi&Sapori è un condensato delle attività che svolgiamo ogni anno nel nostro circolo – spiega Lino Castrovilli, presidente dell’ARCIpelago – Arte, cultura, uascezze ed attenzione ai temi ambientali animano le nostre iniziative da ormai 25 anni: Questo evento è un modo per allargare idealmente le pareti del nostro circolo ed abbracciare l’intera comunità, senza dimenticare che Saperi&Sapori ha già in passato attirato pubblico dall’intera provincia di Bari”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here