In collaborazione con:

Sulla poltrona di Doctor Smart, ospite di Mari Lorusso, questa settimana c’è la dottoressa Adele Lillo, cardiologa ambulatoriale presso l’ospedale Fallacara di Triggiano e alla sede Asl di Mofugno. Con lei si è parlato del tanto temuto e discusso colesterolo.

“Si tratta di un grasso presente nel sangue, prodotto dal fegato – spiega la dottoressa – importante perché è un componente delle membrane delle nostre cellule, contribuisce alla produzione di ormoni e alla vitamina D. Si può assumere dall’esterno, attraverso cibi grassi, quali formaggi e insaccati. Quando l’assunzione dall’esterno supera le necessità, si accumula e parliamo di ipercolesterolemia”.

“Insieme a diabete, ipertensione, obesità e fumo – sottolinea – l’ipercolesterolemia rappresenta un fattore di rischio e può determinare quel processo noto come ateroscelorisi, ovvero quando il colesterolo in eccesso, in particolare l’LDL definito cattivo, si accumula sulla parete delle arterie, provocandone indurimento e irrigidimento. La palacca di colesterolo può determinare eventi acuti come l’infarto, l’angina pectoris, l’ictus cerebrale”.

“La prevenzione deve prima di tutto avvenire a tavola – evidenzia – dobbiamo cercare di limitare il consumo di grassi saturi e insaturi, favorendo il più possibile frutta, verdura e cereali, alimenti che non contengono colesterolo, limitando il consumo di carne grassa, formaggi, uova e insaccati, il consumo di alcolici e abolire assolutamente il fumo. Ovviamente – aggiunge la dottoressa Lillo – con una regolare attività fisica, anche una passeggiata a passo veloce, 30 minuti al giorno”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here