Previste attività di formazione culturale e spirituale: dagli incontri con i volontari dell’Associazione “Fratello Lupo” alla scrittura di elaborati indirizzati ai detenuti e finalizzati al Concorso letterario “Scrivimi una lettera”, fino a riunioni con i rappresentanti istituzionali che operano presso le carceri di Altamura e Turi. Il progetto si concluderà con una premiazione “particolare”: a decidere quali saranno i migliori lavori ed elaborati sarà una giuria composta dai carcerati coinvolti nel progetto.

L’iniziativa è patrocinata dalla Provincia di San Michele Arcangelo dei Frati Minori di Puglia e Molise Servizio di Pastorale Carceraria e dall’Associazione “Semi di Libertà”. Per info: Cristiana Negro, presidente Ass. Fratello Lupo, cell. 3489275253

La Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here