Emiliano ha inoltre comunicato ai consiglieri che il Comune di Bari dovrà versare alla Fondazione Petruzzelli, oltre al milione e mezzo di euro del contributo ordinario, ancora 900mila euro per gli oneri di custodia e di manutenzione che il Comune assolve gratuitamente per conto della Presidenza del Consiglio di Ministri. Senza questo ulteriore versamento la Fondazione non sarebbe in grado di assolvere al compito delegatole dal Comune a causa della mancanza di risorse.
Il sindaco ha inoltre specificato che è urgente l’intervento del Governo, ed in particolare del Ministro dei Beni Culturali e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per stabilire la sorte definitiva del teatro, che non può più essere gestito a spese del Comune di Bari. In particolare, il sindaco ha chiesto ai consiglieri di amministrazione Laterza e Filipponio di chiedere al Ministro dei beni Culturali se intenda reiterare provvedimenti di esproprio del teatro o se, viceversa, ritenga di riconsegnarlo ai privati.
Tale decisione è preliminare ad ogni altra scelta sulla programmazione della Fondazione, atteso che il Comune di Bari non è più in grado finanziariamente di investire danaro pubblico sulla custodia e manutenzione del teatro senza la certezza che si tratti di un bene di sua proprietà o quantomeno di proprietà pubblica. A questo prioritario fine era rivolta la richiesta di incontro che il sindaco di Bari aveva rivolto al Ministro dei Beni Culturali.

A questo proposito Emiliano ha dichiarato: “Non si può certo aspettare marzo ed il Bifest per incontrare il Ministro, il quale deve risolvere velocemente i tanti problemi che gli sono stati lasciati in eredità dalle precedenti gestioni”. “Non era invece mia intenzione – ha aggiunto il sindaco –  discutere col Ministro del nome del nuovo Sovrintendente. Prendo atto che il Ministro non intende interferire, né direttamente né indirettamente attraverso i consiglieri da lui nominati, sull’indicazione del  nome del nuovo Sovrintendente, e di tale rispetto delle prerogative del Comune e della Provincia di Bari e della Regione Puglia non posso che ringraziarlo”.

(Comunicato dell’Ufficio Stampa del Comune di Bari)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here