Intorno alle 17, l’uomo si era recato in Municipio per denunciare le instabili condizioni di vita cui la mancanza di un’occupazione lo costringeva. Le sue parole di disperazione erano accompagnate dalla minaccia di svuotarsi addosso due bottiglie di liquido infiammabile che aveva portato con sé e subito dopo darsi fuoco.

Prima che però egli potesse compiere il folle gesto, sono intervenuti i carabinieri, i quali hanno arrestato il 31enne con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e porto illegale di materiale atto a offendere.

Si è detto che quello che è successo ieri pomeriggio non è un caso isolato: per quanto riguarda strettamente Modugno, ci fu un precedente la sera del 12 gennaio scorso, quando un disoccupato 55enne, con due figli a carico, si diede fuoco in piazza Sedile davanti a una marea di testimoni subito intervenuti in suo soccorso. L’uomo, anch’egli in difficoltà economica, si procurò ustioni su tutto il corpo.

Alessandra Morgese

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here