Il Centro Culturale di Bari annuncia il quarto appuntamento del ciclo di incontri, con lettura di testi e proiezioni cinematografiche, sulla cultura russa tra Ottocento e Novecento, dal titolo “Il reale non è razionale: l’irriducibilità dell’io nell’opera di V. Grossman”.

«Se tutto ciò che è reale è razionale, è razionale ciò che è disumano, assurdo, violento, caotico?». Questa è la domanda chiave nel pensiero del giornalista e scrittore sovietico V. Grossman, che ha conosciuto da vicino gli orrori del fronte e dei lager, la tensione bellica che ha attraversato il Novecento e ha raccontato la meschinità di chi è stato connivente con il potere.

Gli incontri, a cura di Tiziana Liuzzi, si terranno presso la Sala 1 del Centro polifunzionale dell’Università di Bari, all’interno dell’Ex Palazzo delle Poste, venerdì 7 marzo alle ore 18.00. Per ulteriori informazioni: centroculturaledibari@gmail.com

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here