Un’urgenza che segue la notizia della diminuzione di biglietti venduti nel mese di gennaio 2013 del -23% rispetto allo stesso mese del 2013; flessione che peggiora al Sud a causa della crisi e della pirateria.

La firma Gold citata è quella del regista Gabriele Salvatores in visita a Bari, tappa di presentazione del suo ultimo Educazione Siberiana, da oggi in tutte le sale italiane.

A presentare l’iniziativa, Francesca Rossini, segretario Unione Agis e Giulio Dilonardo, vicepresidente Anec. “Preoccupante – sostiene Rossini – che per la prima volta la sala cinematografica non riesca a essere anticiclica, a reagire come è sempre accaduto. Ancora più assurdo considerare che oggi un bambino possa conoscere il Cinema non attraverso la visione classica in sala, ma a seguito di un atto di pirateria”.

Giulio Dilonardo ha poi spiegato che le associazioni di categoria da loro rappresentate scelgono di tenere a battesimo ogni giovedì uno dei film in uscita; scelta ricaduta questa settimana su Educazione Siberiana per la valenza della storia raccontata, perché è un film italiano con un potenziale di successo internazionale.

Grato Salvatores che dopo la firma ha espresso il rammarico per una società che ci vuole sempre più chiusi nelle nostre case dove davanti a un computer si scambia di tutto, perfino l’amore, perdendo il bene prezioso della socialità e della condivisione collettiva di saperi, cultura e divertimento, proprie del consumo in una sala cinematografica.

Alessandra Nenna

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here