Ieri, alle 21. 30, l’autore di “Copia conforme” ha ricevuto sul palco del Petruzzelli il premio Fellini dal Direttore artistico Felice Laudadio, che parla dei film di Kiarostami come un “elogio alla lentezza e alla fragilità della bellezza”. L’autore iraniano in fārsì, lingua persiana, dichiara: “Tutto ciò che ho del cinema è quello che ho imparato dai maestri italiani”.

Il Bif&st è l’unico festival al mondo che ospita per primo il colosso cinematografico Titanic in 3D. Il regista, cameron, non avendo preso parte all’evento, ha chiesto di avere una foto del pubblico con gli occhiali 3D indossati. Il film con i giovani  Leonardo Di Caprio e Kate Winslet divenne nel 1997 la pellicola con il maggior incasso nella storia del cinema: oltre 1,8 miliardi di dollari, superati 12 anni dopo solo dall’altro colossal di Cameron, “Avatar”.

Il 6 aprile prossimo, a 100 anni  della tragedia della nave cui è ispirato, saranno distribuite in Italia 250 copie, tutte in 3D, dalla 20th Century Fox.  Il transatlantico “inaffondabile” con 1.517 persone a bordo si inabissò nella notte fra il 14 e il 15 aprile del 1912. Oltre alla storia d’amore struggente tra Di Caprio, nei panni del povero Jack, e Kate Winslet, che interpretava Rose, una giovane donna dell’alta società, e assieme alla ricostruzione con effetti speciali dello storico incidente della nave più lussuosa e grande mai costruita prima,  l’eredità che negli anni ha lasciato il film di Cameron è rappresentata dalla scena dei due protagonisti stretti in un grande abbraccio sulla prua della nave.

Federica Addabbo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here