Si tratta di 50 pannelli con le foto di Luca Turi, fotografo e cineoperatore barese che, come tutti i cittadini del capoluogo pugliese visse, due decadi fa, un’esperienza drammatica. La mostra è stata organizzata dal Comune di Bari che mette a disposizione dei suoi cittadini un pezzo della loro stessa vita, quando, ormai nel porto della città italiana, decine di migliaia di albanesi toccarono terra dopo ore di navigazione.

L’allora sindaco di Bari, Enrico Dalfino, fu immediatamente richiamato dalle sue vacanze per occuparsi di quel caso tutt’altro che semplice: in centinaia, appena dalla nave si intravide il molo di destinazione, si lanciarono in acqua per scappare al controllo delle autorità, nella speranza di essere liberi. In tanti furono ospitati da famiglie, nei centri d’accoglienza e in una gigantesca tendopoli allestita all’interno dello stadio Della Vittoria.

Ci vollero parecchie battaglie e tanta fatica prima che sindaco Dalfino riuscisse a far sì che i 20mila immigrati fossero politicamente accettati ed è proprio per i suoi sforzi che lo scorso 8 agosto, Bamir Topi, presidente della Repubblica albanese, ha nuovamente ringraziato la città in occasione dell’incontro con il governatore Nichi Vendola, per la dimostrazione di forza e altruismo dimostrata quel giorno.

 

Tommaso Paolo Dattoma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here