facebook uffciale

Alle prime ore del mattino del 21 maggio, si sono consumati due fatti di sangue a Copertino e Galatina, nel giro di pochissimi chilometri; le Forze dell’Ordine stanno attualmente cercando di capire se vi sia una qualche correlazione tra le aggressioni ai danni di due 30enni.

Il primo è un giovane di Aradeo che è arrivato al pronto soccorso dell’ospedale “Santa Caterina Novella” di Galatina con una profonda ferita da arma da taglio a un polso. I medici hanno suturato la lesione e bloccato l’emorragia, dopodiché hanno consigliato al 30enne di recarsi al Vito Fazzi di Lecce per una visita specialista, in modo tale da accertarsi se vi fosse una conseguente lacerazione profonda di muscoli e tendini. Ed è recandosi proprio lì, accompagnato dal padre, che il ragazzo sarebbe stato pestato con spranghe e bastoni da almeno 5 persone, con i visi coperti da sciarpe e passamontagna, che pare lo stessero aspettando nel parcheggio.

La vittima è stata lasciata sull’asfalto quasi in fin di vita ed ha riportato ferite multiple e gravi fratture. Il genitore del ragazzo è stato colpito nel tentativo di proteggere il figlio. Le telecamere di videosorveglianza presenti nell’area hanno ripreso tutto e adesso spetterà ai Carabinieri vagliare le immagini e capire come siano andati i fatti. Al momento del presunto agguato pare vi fossero anche alcuni testimoni. Il 30enne è attualmente ricoverato nel nosocomio leccese in prognosi riservata; la situazione è critica, in quanto avrebbe un occhio che rischia di perdere a causa delle gravi tumefazioni.

Nel frattempo alle 5 del mattino nell’ospedale “San Giuseppe” di Copertino un altro 30enne sempre di Galatina si è recato in ospedale con una ferita grave alla schiena, dovuta a un accoltellamento. L’uomo è stato trasportato in auto nel nosocomio e poi abbandonato ancora sanguinante; la gente che lo avrebbe scortato non ha rilasciato alcuna generalità. Il ragazzo è fuori pericolo, poiché la coltellata ha riguardato la spalla e ha solo sfiorato il polmone. Ciò che desta maggiori sospetti è la contemporaneità degli eventi che fa pensare possano essere accaduti nello stesso posto, probabilmente in seguito a una rissa tra gruppi rivali.