Nel tardo pomeriggio di ieri, mentre i poliziotti della volante di zona percorrevano viale Europa, l’autista dell’autobus della linea 13 in transito, ha richiamato la loro attenzione. Il conducente del mezzo pubblico dell’Amtab, di 45 anni, riportava un vistoso graffio sotto l’occhio e ha riferito agli agenti di essere stato aggredito poco prima da una coppia, in particolare dal ragazzo, che dopo l’aggressione era scesa dal bus dirigendosi a piedi in direzione San Paolo.

L’autista, stando al comunicato stampa della Polizia giunto alla nostra redazione, ha spiegato di essere stato aggredito dal giovane perché pretendeva che aumentasse la velocità di marcia e, non potendo ovviamente lo stesso procedere più velocemente per causa del traffico presente, gli si è scagliato addosso con calci e pugni.

I poliziotti si sono quindi concentrati sulla ricerca in zona dei responsabili, e in breve tempo hanno rintracciato una coppia corrispondente alle descrizioni fornite dalla vittima.

I due giovani, un ragazzo classe ‘94 e ed una ragazza classe ’98, fermati e identificati, sono stati accompagnanti presso gli uffici di polizia per gli atti di rito e alla fine degli accertamenti solo il ragazzo 27enne è stato deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per il reato di violenza e lesioni a carico di incaricato di pubblico servizio. Il conducente al termine della corsa si è fatto visitare dai sanitari del Pronto soccorso dell’Ospedale San Paolo per le ferite riportate ed è stato dichiarato guaribile in pochi giorni.