Una vita questa mattina è stata salvata dal 118 in via Brigata a Bari, all’angolo con via Nicolai.

Allertata alle 11.30 dalla Centrale Operativa per un paziente di 73 anni in arresto cardiaco, a causa dell’ostruzione delle vie aeree per un allievo mangiato intero, l’ambulanza del 118, guidata dall’autista Saverio Anaclerio, è arrivata sul posto due minuti dopo.

“Iniziamo massaggio cardiaco, DAE, accesso venoso, intubazione precoce tutto seguito passo passo dal mio soccorritore Aldo Lasorella – racconta l’infermiere Francesco Menolascina -. Arresto cardiaco rianimato, il paziente riprende il polso carotideo, così ci prepariamo al trasferimento urgente presso la sala rossa del Policlinico, nel frattempo arriva ambulanza con il dott. Vincenzo Anaclerio che ci scorta in Pronto Soccorso dove ci accoglie l’equipe completa con i rianimatori”.

“Il paziente ha ripreso coscienza ed è stato estubato – conclude Francesco -. Grazie a tutti coloro che sono intervenuti in questo intervento, la sinergia tra centrale operativa, mezzo India, mezzo Mike, Pronto Soccorso, Rianimazione. Questo è il 118 che vorrei”.