Era convinto che il suo avvocato fosse innamorato di lui. Dopo anni di stalking, di ore passate fuori dalla porta dello studio legale e di numerosi messaggi contenenti allusioni sessuali e intimidazioni, Karim, 27enne del Burkina Faso, è stato arrestato questa notte dai Carabinieri della Stazione di Bari San Nicola.

Il ragazzo, raggiunto da un divieto di avvicinamento (a meno di 500 m) ai luoghi frequentati dalla persona offesa, stando al comunicato stampa inviato dalla stazione dei carabinieri alla nostra redazione, è indagato per atti persecutori compiuti nei confronti di una giovane avvocatessa barese di cui, pare, si fosse invaghito.

In particolare, Karim da circa 2 anni, aveva iniziato a inviarle quotidianamente numerosi messaggi con allusioni sessuali e/o intimidatori, oltre a presentarsi abitualmente presso lo studio legale della vittima, dove si tratteneva per ore, cagionandole, attesi i recenti eventi sempre più frequenti e gravi, un perdurante stato di ansia e fondato timore per la propria incolumità e per quella dei propri colleghi di studio e familiari.

Il ragazzo, già in sede di notifica del citato divieto, aveva dichiarato ai militari che sarebbe comunque andato allo studio legale e, infatti, ieri mattina vi si è presentato, interloquendo sia con la persona offesa che con una sua collega, per poi allontanarsi appena prima dell’arrivo di una pattuglia dell’Arma. Il GIP di Bari, quindi, ha deciso di aggravare la misura cautelare con la custodia in carcere, prontamente eseguita dai Carabinieri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here