Nel quartiere Poggiofranco, davanti al Tribunale penale di Bari che dovrebbe essere una delle zone più sorvegliate della città, nel rondò compreso tra le vie Dioguardi, don Guanella e Nicola dell’Andro, una innocua altalena è stata vandalizzata impedendone l’utilizzo ai più piccoli.

Un gesto privo di alcun senso, non l’unico come raccontano troppo spesso le conrache cittadine. “Non riusciamo a comprendere il motivo per il quale qualcuno si è divertito nel danneggiare una giostrina dedicata ai più piccoli” raccontano Danilo Cancellaro e Dino Tartarino, rappresentanti di Sos Città che hanno denunciato il riprovevole episodio.

“I nostri bambini stanno già fortemente subendo le difficoltà di una pandemia che nega loro la socialità con gli altri. Se a questo si deve aggiungere l’opera di chi non ha nient’altro da fare se non vandalizzare, rendendo impraticabile e pericolosa un’altalena, allora stiamo messi davvero male” sottolineano.

“Considerando il coprifuoco alle 22, possibile che tali atti vandalici possano essere compiuti in modo indisturbato anche nelle ore pomeridiane o in mattinata dinanzi, per assurdo, ad un luogo che dovrebbe essere costantemente presidiato dalle forze dell’ordine?” – si domandano, lanciando un appello: “Chiediamo al Sindaco di attivarsi quanto prima per ripristinare la fruibilità della giostrina così da permettere ai bambini di potersi divertire senza problemi e senza ansie per i genitori”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here