L’estate scorsa avevano seguito da vicino l’escalation di atti vandalici, sfociata con l’identificazione di 17 minori. La lezione evidentemente non è servita a molto, essendo le pene previste tutt’altro che esemplari.

Ieri sera, infatti, intorno alle 19, un gruppo di ragazzini si è divertito a forare le ruote di numerose auto in diverse zone del paese. Tutto ciò impugnano un coltello a serramanico in piena zona rossa.

“Da padre – scrive su facebook un cittadino – non capisco come sia possibile non solo lasciare uscire i propri figli durante un lockdown senza comprovate esigenze, ma per di più non sapere che dispongono di una vera e propria arma. E non diamo colpe sempre alle Forze dell’Ordine”. Sulla questione è intervenuto anche il sindaco di Adelfia, Giuseppe Cosola.

“Ho già incontrato il comandante dei carabinieri di Adelfia – spiega il primo cittadino -. Come per la volta scorsa, stiamo già procedendo alla loro identificazione. A chi ha subito danni rivolgo l’invito a sporgere denuncia. La cosa che più fa rabbia è che la spavalderia di questi ragazzi si trasforma poi in pianto e giustificazioni inutili, di fronte ai provvedimenti giudiziari. Mi spiace, ma servirà, spero, a fare riflettere tutti gli altri”. Finora, come detto, tutti gli altri hanno riflettuto poco nonostante la concreta possibilità di essere ripresi dalle telecamere, come in quest’ultimo episodio. Una denuncia e il pagamento dei danni potrebbe essere un inizio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here