L’altra sera a Grumo Appula i Carabinieri della locale Stazione, insieme al personale del Nucleo Carabinieri cinofili di Modugno, hanno arrestato in arresto in flagranza di reato O.N.V., 40enne già noto alle forze dell’ordine, e deferito in stato di libertà la convivente D.C.D. 30enne.

I militari della Compagnia di Modugno seguivano già da tempo gli spostamenti della coppia e il continuo andirivieni di soggetti dall’abitazione, sita nel centro di paese. Il continuo via vai era stato notato anche dai cittadini, che esasperati hanno segnalato l’anomalo comportamento della coppia.

Dopo una serie di servizi di osservazione, la scorsa sera i militari sono entrati in azione, e a seguito di perquisizione personale e domiciliare, hanno rinvenuto nell’abitazione della coppia 6 involucri contenenti un totale di quasi due grammi di cocaina, 2 bilancini di precisione, 1 lama tipo artiglio in acciaio, materiale idoneo al confezionamento e la somma in contanti pari a 285 euro ritenuti il provento dell’illecita attività di spaccio.

Ciò che ha lasciato sbigottiti i militari è stato il ritrovamento di un’agenda con l’indicazione dello stupefacente venduto ad ogni singolo cliente, un vero e proprio libro mastro e, infine, dei singolari e sfrontati fogli manoscritti con messaggi rivolti agli acquirenti che, con del nastro isolante, venivano apposti sul vetro della porta dell’abitazione per comunicare o meno la disponibilità dello stupefacente e, per non essere disturbati quando era finito.

I Carabinieri si sono imbattuti in e un vero e proprio market della droga nel quale ci si poteva rifornire, con tanto di avvisi alla clientela. L’attività è stata tempestivamente bloccata dai militari che hanno sottoposto a sequestro il materiale, lo stupefacente e i contanti rinvenuti.

Per l’uomo sono scattate le manette ed è stato tradotto presso la casa circondariale di Bari, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in concorso, mentre la sua compagna è stata deferita in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria per il medesimo reato. Ora le indagini proseguiranno per individuare tutti i clienti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here