Altri venti pazienti e un dipendente positivi al coronavirus sono stati accertati nell’Irccs Maugeri di Bari dove, nei giorni scorsi, è scoppiato un focolaio nell’area di cardio-pneumologia riabilitativa con 33 contagi, 22 pazienti e 11 operatori. In tutto i contagi accertati nella struttura salgono a 54.

Questi ultimi 21 casi, emersi all’esito del secondo giro di tamponi disposti dalla struttura sui pazienti ricoverati e sugli operatori sanitari dopo i primi contagi, riguardano le aree dedicate alla riabilitazione neuromotoria e al recupero e riabilitazione funzionale. Tre pazienti erano invece nella cosiddetta “zona grigia”, l’area di passaggio destinata a pazienti che arrivino da altre strutture e in cui sostano il tempo necessario a essere sottoposti a un nuovo tampone, oltre al doppio tampone negativo richiesto all’ospedale di provenienza.

Tutti i contagiati, fanno sapere dalla struttura, sono asintomatici. Dei nuovi 21 positivi, cinque hanno rifiutato il ricovero scegliendo l’isolamento fiduciario, con segnalazione al medico di medicina generale e all’Usca e sono già stati dimessi. Tre, come già accaduto per i precedenti contagi, sono stati trasferiti all’ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti e altri tre a Conversano. Gli ulteriori nove pazienti positivi saranno trasferiti domani. Il dipendente è in isolamento fiduciario a casa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here