“Essere soccorritore è una vocazione”. Lino fa parte del 118 di Conversano e questa mattina si è trovato a passare nei pressi dell’incidente tra una moto e una Renault in cui è morto un poliziotto polacco.

“L’istinto mi ha detto di correre verso i due motociclisti riversi a terra. Grazie all’aiuto di due medici fuori servizio abbiamo iniziato a praticare le manovre di primo soccorso soprattutto sul centauro in condizioni più gravi. Una volta arrivato il 118 siamo rimasti a dare una mano ai colleghi. Nonostante sia stato fatto il possibile non c’è stato nulla da fare”.

“La figura del soccorritore – conclude Lino – è essenziale perché in qualsiasi caso possiamo aiutare la gente. Il nostro lavoro è essere al servizio di tutti i cittadini e cercare di salvare la vita in tutti i modi possibili. Questa purtroppo non siamo riusciti nel nostro intento, ma sempre facciamo di tutto affinché il paziente possa riuscire a sopravvivere”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here