Francesco Bellomo e Davide Nalin sono stati assolti dal gup del tribunale di Piacenza. L’ex consigliere di Stato destituito e l’ex pm di Rovigo, sospeso, erano accusati di lesioni volontarie e stalking ai danni di una giovane donna, partecipante alla scuola di formazione di Bellomo.

Secondo l’accusa la borsista sarebbe stata insultata, minacciata e sottoposta a interrogatori, anche incrociati, sulla vita sessuale. Per il gup, riguardo il reato di lesioni, il fatto non sussiste ed è caduta, improcedibile, anche l’accusa di stalking, perché era stata ritirata la querela. Questo avvenne già nel settembre 2018, dopo una conciliazione tra le parti.

Entro novanta giorni si conoscerà il ragionamento del giudice e la Procura piacentina, che con il procuratore Grazia Pradella e il pm Emilio Pisante avevano chiesto tre anni e quattro mesi per Bellomo, un anno e quattro mesi per Nalin, potranno valutare l’impugnazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here