Il coronavirus non risparmia neppure la fede. Saltata la tradizionale fiaccolata, le celebrazioni religiose nel giorno del patrono di Bari, San Nicola, infatti, si svolgeranno a porte chiuse, sia quelle in programma il 6 dicembre che quelle nel giorno dell’Immacolata, l’8 dicembre. La decisione è stata presa nell’ambito del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica riunito oggi in Prefettura.

Tema dell’incontro le eventuali misure restrittive per l’emergenza sanitaria da adottare durante le giornate dedicate ai festeggiamenti di San Nicola. Al comitato ha partecipato il rettore della Basilica, priore Giovanni Distante.

L’amministrazione comunale e i referenti della Basilica si sono impegnati a diffondere in quelle giornate messaggi di sensibilizzazione per evitare festeggiamenti nelle strade e assembramenti nei pressi dei luoghi di culto. Non è escluso che l’amministrazione comunale possa adottare ulteriori provvedimenti restrittivi rispetto all’eventuale assembramento e stazionamento nelle aree adiacenti alla Basilica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here