Le polemiche nate intorno alle consulenze e incarichi esterni dell’Agenzia regionale per la gestione dei rifiuti (Ager) pare che non accennino a placarsi. Tra i rilievi mossi dall’Ispettorato della Funzione Pubblica c’è anche l’incarico dato alla consulente del lavoro Alessandra Signorile.

Stando a quanto sottolineato da Repubblica, la dottoressa, nonché presidente della squadra femminile di calcio Pink Bari, è finita sotto la lente di ingrandimento della Presidenza del Consiglio dei Ministri perché collega di studio della commercialista Isabella Rita Cardone, club manager delle Pink, ma soprattutto moglie dell’amministratore dell’Ager Gianfranco Grandaliano.

La dottoressa Signorile, stando a quanto scritto nella lettera inviata dal viceprefetto Lucia Coretto, avrebbe percepito 2500 euro per sole due buste paga. Una consulenza esterna che era stata portata alla luce già nel 2019 dall’ex consigliere regionale Gianni Liviano che aveva denunciato la situazione con un esposto alla Corte dei Conti.

Il consigliere regionale Ignazio Zullo, in merito all’Ager, ha deciso di portare all’attenzione del responsabile della prevenzione della corruzione e trasparenza, la consulenza della dottoressa Signorile per capire che se il legame con la moglie di Grandaliano comporti o meno la violazione della regole sul conflitto di interessi.

L’Ager entro la prossima settimana dovrà fornire i giusti chiarimenti all’ispettorato della funzione pubblica. Grandaliano, nel frattempo, rivendica l’assoluta legittimità delle consulenze esterne.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here