Nonostante i contagi, i morti e i ricoveri, c’è chi pensa che il coronavirus non esiste e che l’uso della mascherina sia solo un modo per imbavagliare la gente. Fermo restando che chiunque ha il diritto di parola e di pensiero, arrivare a strappare la mascherina dal volto di alcuni passanti è un modo sbagliato per far prevalere le proprie convinzioni.

Tutto questo, come raccontato su Repubblica, è accaduto a Bari. Le vittime sono una coppia di anziani, marito e moglie, che, secondo l’aggressore, avevano compiuto un gesto ignobile: indossare la mascherina.

La donna aveva prima insultato e aggredito un uomo sull’autobus 11, poi, dopo che l’autista l’ha fatta scendere, si è scagliata contro un uomo di 80 anni cercando di strappargli la mascherina dal volto e prendendo a schiaffi e spingendo contro un muro la moglie 68enne, arrivata in suo soccorso.

Testimone della furia della donna la figlia della coppia. L’aggressione è avvenuta nel quartiere Picone intorno alle 13. L’80enne è riuscito a divincolarsi e insieme alla figlia ha chiamato il 112. I passanti, che hanno visto la scena, hanno fermato l’assalitrice.

Sul posto sono intervenuti gli agenti di Polizia e i Carabinieri che hanno identificato la donna, mentre la coppia è stata portata al pronto soccorso del Policlinico per essere medicata dai graffi e tumefazioni sul volto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here