Nel pomeriggio di ieri, a Putignano, i Carabinieri hanno arrestato, in esecuzione di un provvedimento di aggravamento della misura cautelare, C.L., 47enne pregiudicato del posto già agli arresti domiciliari, per aver violato più volte le prescrizioni della misura cautelare a cui era sottoposto, come riscontrato durante i controlli effettuati.

A seguito delle segnalazioni, il magistrato della Corte d’Appello di Bari ha emesso un provvedimento di aggravamento della misura cautelare, disponendo per lui la traduzione presso la Casa Circondariale di Bari.

L’uomo era stato arrestato ad agosto dello scorso anno per la detenzione di numerosi armi. Venne trovato in possesso di una pistola semiautomatica con matricola abrasa, un fucile del tipo doppietta con le canne mozzate e un fucile da guerra AK 47- Kalashnikov di fabbricazione cinese.

Tutte le armi erano perfettamente funzionanti e dotate di caricatori e cartucce. Per il 47enne, si sono quindi riaperte le porte della la Casa Circondariale di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here