Si chiamava Onofrio Ricupero e aveva 35 anni la vittima del drammatico schianto frontale avvenuto ieri sera su via Napoli, a Bari. Era un operaio della Bridgestone, viveva al Villaggio Trieste. Lascia due figli piccoli di 1 e 6 anni.

Per l’uomo non c’è stato niente da fare. Lo schianto è stato violentissimo e la sua auto è stata scaraventata contro il cancello di una vicina caserma. Stando a quanto avrebbero riferito alcuni testimoni, sulla tragedia emergono particolari inquietanti. L’auto che ha travolto la Peugeot di Ricupero al momento dello schianto sarebbe stata in gara con un altro mezzo.

Le due vetture avrebbero percorso via Napoli a folle velocità fino a quando il conducente ha perso il controllo e dopo una carambola sarebbe finita contro l’auto dell’inconsapevole operaio. Qualcuno riferisce di un’Audi, scappata nonostante la tragedia.

Si tratta tuttavia di una versione che dovrà trovare conferme ufficiali. Nell’impatto – lo ricordiamo – è rimasto ferito il passeggero del mezzo che ha travolto quello di Ricupero. Niente di grave, invece, per il conducente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here