Gli ultimi dati sull’emergenza sanitaria spaventano, soprattutto quando tra i pazienti che hanno contratto il coronavirus ci sono dei bambini. Questo è quanto accaduto in due Comuni Baresi dove sono risultati positivi un bimbo di 3 anni a Bitonto e uno di 8 anni ad Acquaviva.

In entrambi i casi la notizia è stata diffusa dai sindaci delle due città. “Purtroppo il virus continua a girare – sottolinea Michele Abbaticchio, sindaco della città dell’olio -. Altre 5 famiglie colpite con un proprio componente, incluso un bambino di 3 anni. In pratica nelle ultime 24 ore registriamo altri 5 casi a Bitonto, più un componente di una famiglia già colpita e segnalata dalle informazioni della Prefettura. A Bitonto siamo a 54 casi, immutati i casi a Palombaio e Mariotto”.

“Gli acquavivesi in isolamento fiduciario oggi sono 67 – annuncia il primo cittadino del paese della cipolla, Davide Carucci -. I positivi 35. Per 19 non è stato effettuato il tampone. Nove sono risultati negativi. Dei sette nuovi casi uno ha 14 anni, tre ne hanno 15, uno 16, uno 43 e uno 44 anni. L’età media è di 23 anni”.

“In generale l’età media dei positivi dall’inizio della seconda ondata è di 37,7 anni: il più piccolo ha 8 anni, il più grande 72. Noi non sappiamo, perché non ci viene comunicato, quanti sono i ricoverati, gli asintomatici, eccetera – conclude Carlucci -. Ci giunge notizia che all’ospedale Miulli ci sono già circa un centinaio di ricoverati e si è pronti ad accoglierne fino al triplo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here