“Domani, per decisione del dirigente scolastico, l’istituto Rosa Luxemburg sarà chiuso. Questo per consentire le attività di sanificazione in seguito all’individuazione di un focolaio di studenti affetti da coronavirus, sei dei quali sono residenti ad Acquaviva”. Lo scrive su facebook il primo cittadino, Davide Carlucci.

“Le lezioni – sottolinea – si svolgeranno comunque regolarmente in modalità didattica digitale integrata, così come è già avvenuto stamattina e così come avverrà anche domani.
Non c’è da allarmarsi e forse, purtroppo, dovremo abituarci a situazioni di questo tipo”.

“Ci raccomandiamo tuttavia con gli studenti e con i loro familiari affinché limitino allo stretto necessario le uscite all’esterno. A parte gli studenti in isolamento fiduciario, che non possono uscire di casa, e su questo saranno eseguiti specifici controlli, anche familiari e altri contatti meno stretti sono invitati a ridurre quanto più possibile i contatti sociali” aggiunge il sindaco.

“In generale – conclude Carlucci – chiediamo alla popolazione uno scatto di responsabilità e ci rivolgiamo soprattutto ai giovani, la maggior parte dei nuovi casi di contagio è nella fascia d’età compresa fra i 14 e i 20 anni, e ai loro genitori: la non osservanza delle misure di contenimento del virus (mascherina, distanza fisica, eccetera) sta portando a un rapido dilagare dei casi di contagio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here