A Conversano i Carabinieri hanno tratto in arresto D.A.V., di anni 56, già conosciuto per i suoi precedenti specifici, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. Lo rende noto l’Ufficio Stampa dell’Arma.

L’operazione è scattata nel pomeriggio di ieri quando i militari, al termine di un servizio di osservazione, hanno notato un insolito via vai presso un bar-tabaccheria dove l’uomo lavorava come barista.

I Carabinieri, durante la perquisizione del locale, hanno rinvenuto due pacchi contenenti 530 grammi di marijuana, occultati all’interno di buste dei rifiuti lasciate nel cestino, un nascondiglio pensato dal barista per occultare lo stupefacente, ma allo stesso tempo tenerlo a portata di mano.

Ad essere perquisito è stato anche il locale attiguo al bar, utilizzato quale ufficio dell’esercizio, dove i militari hanno rinvenuto 800 euro in contanti, due bilancini di precisione e materiale per il confezionamento.

Al termine delle operazioni l’uomo è stato dichiarato in arresto e sottoposto agli arresti domiciliari presso lo propria abitazione mentre la sostanza sequestrata sarà inviata nel laboratorio analisi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here