Dopo una rapida attività di indagine, i Carabinieri della Stazione di Bitritto hanno identificato e denunciato un 36enne, di origine siciliana, noto alle forze dell’ordine.

L’uomo alla guida della propria autovettura, in via Roma, ha affiancato un’utilitaria, colpendo la carrozzeria con un oggetto contundente. Subito dopo, ha intimato al conducente dell’altra auto, un 66enne del luogo, di fermarsi, chiedendogli la somma di 100 euro, quale compenso del danno asseritamente causatogli mediante la rottura dello specchietto.

Fortunatamente l’anziano, sicuro della propria condotta di guida, non ha ceduto alle pretese e ha deciso di chiamare i Carabinieri! A questo punto, il 36enne, avendo intuito che stava per essere identificato, è fuggito a bordo della propria auto.

Le indagini dei Carabinieri hanno consentito di identificare l’autore del reato, grazie all’acquisizione delle immagini delle telecamere presenti in zona. Per il 36enne, pertanto è scattata una denuncia per tentata estorsione.

Il consiglio dei Carabinieri è quello di chiamare, in caso di episodi sospetti, in cui, a fronte di analoghe pretese si ritiene di non aver responsabilità dalla propria condotta di guida, sempre l’utenza di pronto intervento il 112, proprio come ha fatto il 66enne.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here