Giornata cruciale per le sorti di Lello e Angela, i due fratelli che vivono in condizioni disumane in un appartamento al quartiere Libertà.

Dopo il clamore mediatico sollevato attorno alla drammatica storia dei due che vivono senza luce e gas, in mezzo alle loro feci e tra gli escrementi dei topi, questa mattina è stata eseguita una valutazione alla presenza degli assistenti sociali, dei rappresentanti del Csm (Centro di Salute Mentale) e degli amministratori di sostegno di Lello e Angela.

I primi ad uscire dalla casa dell’orrore sono apparsi abbastanza provati. Una volta che verrà stabilito l’esito del colloquio, si potrà capire come intervenire e aiutare i due fratelli che ieri sera si sono mostrati disponibili nei nostri confronti.

Hanno accettato acqua, pane e latte e si sono detti favorevoli ad essere aiutati. Nella speranza che i due fratelli non abbiamo cambiato idea, come spesso è accaduto. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here