Una donna umile e gentile che pare frequentasse gente poco raccomandabile. Alcune voci non confermate descrivono così la 40enne trovata morta questa mattina nell’abitazione in via Davanzati.

La donna, R.I., pare sia stata trovata riversa in una pozza di sangue nella camera da letto e che le cause della sua morte siano attribuibili ad alcune coltellate. Sul corpo è stato trovato un buco all’altezza dell’inguine e stando ad alcune indiscrezioni pare che la donna, assieme al compagno, fosse tossicodipendente. Al momento i Carabinieri stanno indagando per ricostruire l’accaduto.

Alla tragedia pare abbia assistito anche sua figlia di 10 anni. I vicini l’hanno vista piangere abbracciata a un uomo che secondo alcuni è il padre della piccola. La 40enne abitava al secondo piano in affitto insieme a sua figlia e pare fosse separata. I condomini del palazzo hanno raccontato di uno strano via vai proveniente dalla casa della donna. La casa è stata trovata in pessime condizioni igieniche sanitarie.

Secondo le prime ricostruzioni, pare che la morte della 40enne sia stata accidentale. I Carabinieri sembrerebbe che abbiano trattenuto il compagno della donna.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here