I Carabinieri di Ruvo hanno arrestato L. D., classe ’88, e C. A., classe ’73, sorpresi in un podere nella località “Bella Griffi” mentre stavano asportando un consistente quantitativo di mandorle.

Allertati dalle guardie campestri, le Forze dell’Ordine sono immediatamente giunte sul posto e hanno trovato la refurtiva nel bagagliaio e nei posti posteriori dell’auto utilizzata dai due malviventi.

Il proprietario era all’oscuro di tutto. Teatro del furto un mandorleto di circa 2000 alberi tutti ancora con i frutti pendenti e, quindi, potenzialmente depredabili.

Gli uomini sono stati inoltre trovati in possesso di bastoni e teloni utilizzati rispettivamente per percuotere gli alberi e raccogliere i frutti. I due sono stati sottoposti agli arresti domiciliari come disposto dall’Autorità giudiziaria e la refurtiva restituita all’avente diritto. A renderlo noto l’Ufficio Stampa dei Carabinieri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here