È coinvolto in un incidente, ma dai controlli della Polizia Locale viene scoperto con un carico consistente di articoli di tabaccheria di cui non sapeva giustificarne la presenza. Nel mirino della Polizia Locale un professore di scuola, tale A. N., classe 1957, residente in provincia di Bari. La scoperta è avvenuta ieri pomeriggio in via Marina del Mondo a Monopoli.

Nel carico c’erano cartine, cartine arrotolate senza tabacco e i filtri, accendini funzionali al consumo dei trinciati a taglio fino per arrotolare le sigarette. Come sottolinea il Comandante, dott. Michele Cassano, prodotti che primo gennaio 2020 sono acquistabili esclusivamente presso le tabaccherie, così come previsto dal primo provvedimento attuativo della Legge di Bilancio 2020.

“Si ipotizza – conclude il Comandante – che quella merce possa provenire da scaffali di negozi non più autorizzati alla vendita, che non possono essere assolutamente venduti ma resi ai produttori/rivenditori di filtri e cartine”.

Data la reticenza del trasportatore, essendo evidente la dubbia provenienza del materiale rinvenuto, il Vice Commissario Fanizza, unitamente agli agenti intervenuti, ha proceduto al sequestro probatorio (ex art 354 del Codice penale) della merce, appositamente inventariata e classificata, composta da nr. 86 confezioni di vario genere all’interno delle quali veniva rinvenuto un totale di nr. 3516 pezzi.

All’esito della perizia di natura economico-commerciale compiuta presso l’ufficio procedente ad opera di operatore di settore, al riguardo specificamente incaricato, si è stimato un valore della merce sequestrata pari a circa euro 4mila. L’interessato è stato pertanto deferito all’Autorità Giudiziaria, formulando l’ipotesi di reato di ricettazione di cui all’art 648 cp.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here