La Guardia Costiera di Molfetta ha sanzionato un peschereccio, sorpreso a pescare a strascico su basso fondale, a poche centinaia di metri dalla costa di Giovinazzo, in zona vietata dalla normativa nazionale e comunitaria.

La pesca è stata effettuata a circa 0.6 miglia nautiche (circa 1.100 metri) dal porto di Giovinazzo, su un fondale di 28 metri, zona di mare che per le sue caratteristiche batimetriche è vietata dal Regolamento UE 1967/2006 (Regolamento della pesca del Mediterraneo) a tutela delle risorse ittiche e dell’ambiente marino.

Al Comandante del peschereccio, a cui è stato intimato di salpare l’attrezzo da
pesca e fare rientro nel porto di Santo Spirito, è stata elevata una sanzione amministrativa di 2.000 euro per pesca in zona vietata, con sequestro della rete e assegnazione di 6 punti al Comandante stesso e alla licenza di pesca, sanzioni accessorie per la tipologia di illecito contestato.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here