I Carabinieri di Conversano hanno arrestato in flagranza di reato un 36enne, sorpreso mentre asportava carburante della ditta ecologica operante fuori provincia dove è assunto.

Le indagini sono state avviate dopo numerose segnalazioni su movimenti sospetti dell’indagato che, in qualità di autista, era incaricato del rifornimento di carburante dei mezzi utilizzati dalla citata ditta.

I primi dubbi sulla regolarità dei rifornimenti sono sorti quando i militari, nel corso dei servizi di pedinamento, lo hanno notato dirigersi verso Bari, ovvero in zona opposta a quella assegnata.

Proprio durante uno di questi viaggi, che avvenivano con cadenza quasi giornaliera, i militari hanno deciso di intervenire a Mola di Bari. L’uomo è stato sorpreso a travasare dal serbatoio di uno dei mezzi della ditta circa 70 litri di carburante in diverse taniche.

Da una preliminare ricostruzione degli eventi, gli investigatori hanno calcolato che l’uomo, nelle ultime settimane, aveva già sottratto all’azienda, con le medesime modalità, circa 1000 litri di carburante, per un importo complessivo di circa 1.300 euro.

Arrestato, al termine delle formalità, è stato tratto in arresto e sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione mentre il gasolio recuperato è stato restituito ai legittimi proprietari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here