“Quasi ogni giorno ci troviamo a dover affrontare situazioni simili”. A parlare è una guardia giurata della Cosmopol Spa su cosa è accaduto ieri sera, intorno alle 21, in largo Ciaia. Un uomo, in evidente stato di alterazione psico-fisica, ha dato del filo da torcere agli addetti alla sicurezza che si occupano del servizio di controllo dei passeggeri dei pullman.

L’uomo, stando al racconto della guardia giurata, ha prima urinato sulla ruota del pullman alla presenza di donne e bambini, e poi ha aggredito, prima verbalmente e poi fisicamente, i due addetti al servizio che gli hanno impedito di salire sul mezzo diretto a Gioia del Colle.

“È vietato l’uso dei mezzi pubblici a persone che sono visibilmente alterate da sostanze stupefacenti o alcol – ha dichiarato la guardia giurata -. Per questo motivo siamo intervenuti e gli abbiamo negato di salire sul pullman. Di tutta risposta ci ha primo aggredito verbalmente e poi ha cercato di tirarci schiaffi e pugni. Vista la situazione lo abbiamo bloccato a terra in attesa dell’arrivo delle forze di Polizia”.

L’uomo pare sia di Casamassima, una delle città in cui il pullman si ferma prima di arrivare al capolinea a Gioia del Colle. “Lo abbiamo denunciato per resistenza a incaricato di pubblica sicurezza e per percosse. Speriamo venga anche denunciato per atti osceni in luogo pubblico”.

“Abbiamo sempre prestato il nostro servizio, anche in questo momento di emergenza sanitaria. Nonostante rischiamo la pelle – conclude -, il nostro lavoro il più delle volte viene discriminato. Non ci vengono dati i giusti riconoscimenti e veniamo gettati tutti quanti nella bocca del leone per l’errore del singolo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here