Alcuni agenti della Squadra Volante dell’UPGSP della Questura di Bari sono intervenuti ieri in Piazza Umberto dopo il furto di un telefono cellulare, asportato dall’interno dello zaino che la vittima aveva in spalla.

Da una veloce perlustrazione in zona, grazie alla precisa descrizione del soggetto fornita da vittima e testimoni oculari, i poliziotti hanno fermato un cittadino tunisino 34enne, pregiudicato ed in possesso di regolare permesso di soggiorno, presto riconosciuto come il responsabile del reato di furto aggravato.

A Ceglie del Campo poi è stato deferito un 68enne responsabile di diversi reati ambientali, infatti l’uomo è stato sorpreso mentre appiccava imprudentemente masserizie sulla pubblica via mettendo in pericolo le adiacenti abitazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here