Da un paio di settimane a questa a parte le segnalazioni di botti illegali, sparati soprattutto la sera, sono letteralmente esplose. Le immagini che pubblichiamo oggi sono solo alcune delle tante ricevute negli ultimi tempi.

Come ben sanno i residenti dei quartieri maggiormente interessati, Libertà, San Paolo, Japigia e Madonnella, non siano gli unici ovviamente interessati dal boom del momento, si tratta di una minima parte.

Come più volte abbiamo avuto modo di scrivere, a Bari ogni scusa è buona per festeggiare: dai canonici compleanni, matrimoni, cresime o comunioni, fino al primo dentino che cade, passando per scarcerazioni, agguati, omicidi, libertà condizionata e via dicendo.

Ultima denuncia riguarda largo Giannella dove, quasi ogni sera, si assiste allo spettacolo pirotecnico illegale. A riprendere il tutto un residente esasperato che ha postato il video sui social accusando l’amministrazione Comunale: “Sindaco perché invece di avvisare dei pericoli del Covid alle signore delle orecchiette non vieni in largo Giannella e fai lo stesso discorso a questi idioti?”.

L’avvento di Tik Tok ha ulteriormente esasperato la situazione. Non fosse per il fatto che è tutto palesemente illegale, siamo ormai a un vero e proprio festival dei fuochi d’artificio. Vista la bravura dei maestri fuochisti, si potrebbe anche pensare di ufficializzarlo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here