mazzetta banconote 50 euro
foto di repertorio

Truffa aggravata. Con questa accusa un uomo di 62 anni è stato arrestato come richiesto dal magistrato della procura barese, Gaetano di Bari. Stando alle indagini l’uomo a partire dal settembre 2013 avrebbe circuito una donna, residente in una casa vicino al suo negozio, riuscendo a spillarle migliaia di euro.

Stando a una nota della Procura, l’uomo chiamava con l’appellativo “zia” la vittima, nonostante non ci fosse un legame di parentela. Il 62enne è riuscito così a convincerla a consegnarli ingenti somme di denaro per centinaia di migliaia di euro, facendole credere anche di avere conoscenze in ambito finanziario e che i soldi consegnati sarebbero stati impiegati in un investimento.

L’uomo, inoltre, l’avrebbe convinta a farsi dare altri soldi facendole credere che se non l’avesse fatto avrebbe perso tutti i suoi risparmi. La donna, ormai psicologicamente dipendente dal 62enne, era arrivata al punto di chiedere i soldi ai familiari. Solo dopo averlo confidato a un parente, è stato permesso l’arresto del barese, ora ai domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here