Ieri mattina i Carabinieri hanno rintracciato e arrestato a Toritto Cosimo Damiano Fraddosio, 42enne barese, già noto alle Forze dell’Ordine, che insieme ad altri due complici era fuggito all’alt di una pattuglia dei Carabinieri di Altamura, in località Parco San Giuliano.

L’inseguimento ha avuto inizio dopo una manovra azzardata dei tre a bordo di una Mercedes di colore scuro che, alla vista della pattuglia, hanno cercato di eludere il controllo, fuggendo così sulla strada statale 96 in direzione di Bari.

Giunto a Mellitto, lungo una complanare, l’auto ha effettuato una pericolosa inversione a U. In due si sono lanciati dal mezzo proseguendo la fuga a piedi, seguiti poco dopo dal conducente dell’auto.

I tre, rintracciati tra le campagne di Mellitto e Toritto, hanno tentato la fuga in direzioni diverse. Dopo aver percorso circa un chilometro, Fraddosio è stato bloccato e fermato da un militare, dopo una forte resistenza.

Sottoposto a perquisizione il 42enne è stato trovato anche in possesso di una dose di marijuana, sottoposta a sequestro con contestuale segnalazione al Prefetto di Bari.

All’interno dell’autovettura utilizzata dai 3 malviventi ed abbandonata sono stati rinvenuti e sequestrati 2 orologi, della bigiotteria, documenti e carte di credito, tutti oggetto di furto, un cacciavite e 2 radio ricetrasmittenti.

Fraddosio Cosimo Damiano è stato quindi accompagnato presso la propria abitazione per rimanervi agli arresti domiciliari. Le indagini proseguono al fine di identificare i complici del Fraddosio, mentre i documenti, gli orologi e la bigiotteria rinvenuti sono stati restituiti all’ignaro legittimo proprietario, al quale erano stati sottratti, mentre era assente dalla propria abitazione per le ferie estive. A renderlo noto è l’ufficio stampa dell’Arma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here