“Erano disorientate dal faro, così abbiamo chiamato il consorzio e l’abbiamo fatto spegnere, con la luce dei cellulari siamo riusciti a guidarle verso la riva e da lì hanno lottato per superare le onde. Uno spettacolo della natura”. La voce tradisce ancora l’emozione per quanto vissuto inaspettatamente ieri sera.

“Nei giorni scorsi – racconta il nostro testimone oculare – abbiamo notato sulla sabbia moltissime impronte e ci siamo domandati tutti quanti a cosa fossero dovute, poi ieri sera qualcuno di noi si accorto di cosa stesse accadendo e ha chiamato gli altri”.

“Una dopo l’altra sono emerse da sotto la sabbia in cerca della via per il mare. Per quanto ne so, l’incubazione delle uova dura fino a 60 giorni, probabilmente sono state deposte qui alla fine del lockdown e adesso si stanno schiudendo”.

“Abbiamo proposto la chiusura della spiaggia per due o tre giorni, cosa che credo avverrà, in modo da non rischiare che vadano distrutte accidentalmente. È stata un’emozione fortissima che solo la natura può dare”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here