I cittadini di Sammichele da qualche giorno stanno ricevendo “lettere d’amore” da parte della Polizia Locale, si tratta di contravvenzioni per attraversamento d’incrocio in presenza di semaforo rosso. Le multe stanno arrivando in virtù della recente installazione di un impianto del tipo FotoRed, di quelli che appunto immortalano la targa dei veicoli in trasgressione di quanto previsto dal Codice della Strada, sulla sp58 Putignano Sammichele (al km 13+650 per l’esattezza).

Alla luce delle lamentele arrivate in redazione, soprattutto per la poca pubblicità data alla cosa, almeno stando a quanto ci viene riferito, abbiamo chiamato il Comandante della Polizia Locale, Commissario Domenico D’Arcangelo: “Innanzitutto bisogna sottolineare che col rosso non si passa, che ci sia la telecamera o meno. La contravvenzione dunque ci sta tutta”.

“Quanto al non aver avvisato i cittadini poi, ricordo a tutti che a giugno il sindaco ne ha parlato durante una diretta Facebook, proprio per evitare che i cittadini non si sentissero colti di sorpresa. Anche se la cosa non è obbligatoria – aggiunge – abbiamo provveduto a installare un cartello di avviso prima dell’impianto in entrambi in sensi di marcia”.

“In ogni caso – prosegue il Comandante D’Arcangelo – stiamo provvedendo ad annullare le sanzioni fin qui emesse, non perché l’impianto non sia regolare o a norma, ma perché l’impianto semaforico in questione è stato trasferito, con il relativo verbale di consegna, dalla Città Metropolitana al Comune senza che fosse stata adottata preventivamente la delibera del Consiglio Metropolitano. Piuttosto che dar vita a possibili ricorsi, le stiamo annullando; chi invece ha già pagato, potrà chiedere il rimborso della sanzione tramite un semplice modulo a breve disponibile sul sito del Comune. Per tutti non ci sarà alcuna decurtazione di punti”.

“Devo purtroppo constatare – conclude – che abbiamo registrato il pessimo comportamento di quanti, soprattutto di notte, al semaforo tirano dritto senza nemmeno fermarsi o rallentare. Le telecamere non si limitano a scattare una foto, ma registrano anche un video, a scanso di quanti sostengono di essere passati quando ancora era giallo, le immagini sono a disposizione dei cittadini negli uffici della Polizia Locale. Col rosso non si passa”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here