Sei persone rientrate ieri da Malta a Bari sono risultate positive al coronavirus. Il caso sta prendendo piede in queste ore, la vicenda è nelle mani della Asl Bari e dell’Ufficio di Sanità Marittima e Aerea di Frontiera per la Puglia, Basilicata e Calabria. La notizia arriva nel giorno in cui il bollettino registra una brusca impennata, ben 26 casi, compresi gli arrivi in questione da Malta.

“Stiamo attivando tutte le procedure per la sorveglianza sanitaria – fanno sapere dall’USMAF – la situazione è costantemente sotto controllo. La cosa naturalmente poi  passerà al Dipartimento di Prevenzione”.

“Abbiamo registrato 11 casi di positività al virus, di cui 6 vacanzieri baresi di rientro da Malta e 5 contatti stretti in ambito familiare della donna in gravidanza arrivata al Di Venere – ha dichiarato direttore generale ASL Bari, Antonio Sanguedolce. Il nostro Dipartimento di prevenzione è impegnato in queste ore nelle procedure di sorveglianza epidemiologica, con il tracciamento e l’isolamento dei contatti stretti”.

“Per chi proviene dall’estero o da altre regioni – ha aggiunto – c’è la possibilità di eseguire il tampone su base volontaria nelle sedi individuate dalla ASL Bari: ambulatorio ex Cto, tenda ospedale Di Venere, e ambulatori drive in clinics a Noicattaro, Altamura, Giovinazzo e Alberobello. Il tampone può essere effettuato solo su prenotazione: chiamando il numero verde 800 05 59 55 o attraverso l’autosegnalazione sul sito della Regione Puglia. Le richieste vengono smistate all’ambulatorio più vicino alla residenza di chi intende sottoporsi al test”.

Il caso dei sei passeggeri arrivati ieri da Malta non è il solo legato al periodo vacanziero. Ieri il sindaco di Muro Leccese, Antonio Lorenzo Donno, ha comunicato la positività di 5 ragazzi salentini tornati dalla Grecia.

Lo scorso 28 luglio, invece, è risultato positivo un passeggero che ha viaggiato sul volo Roma-Bari. Il suo caso ha interessato diverse Asl, compresa quella di Bari. La vicenda è stata seguita dal Dipartimento di Prevenzione di Lecce che ha avviato i protocolli per il tracciamento di tutti in contatti stretti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here