Un pusher straniero 27enne è stato arrestato ieri ad Acquaviva per detenzione di cocaina mentre la sua compagna coetanea è stata deferita a piede libero per lo stesso reato.

Era già da alcuni giorni che i Carabinieri osservavano i movimenti e gli spostamenti della coppia. Ieri mattina, i due sono stati fermati per un controllo ed hanno subito mostrato segni di nervosismo, facendo intuire che potessero nascondere qualcosa di illecito.

I militari hanno quindi deciso di approfondire il controllo sottoponendoli prima ad una perquisizione personale, successivamente a quella domiciliare nell’immobile in uso ai due. Dall’esito di tali operazioni sono stati rinvenuti, in cucina e nella stanza da letto, due cipollette contenenti cocaina, di 10 grammi, materiale per il taglio e il confezionamento.

Trovati anche 600 euro, suddivisi in banconote di  piccolo taglio. Il tutto è stato sottoposto a sequestro. Su disposizione dell’A.G. l’uomo è stato tratto in arresto e sottoposto al regime degli arresti domiciliari, mentre la donna convivente è stata deferita in concorso del reato di detenzione di stupefacenti. A renderlo noto è l’ufficio stampa dell’Arma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here